Perspective. Importanti Cambi Di Visuale.

Prima di cominciare volevo ringraziare chi mi segue per aver portato alle stelle l’improvvisata recensione di “The Babadook” che, grazie alla Midnight Factory (Koch Media), arriverà nelle sale italiane settimana prossima.

Quindi, dopo un mese che non scrivo, voglio tornare alla ribalta con un cortometraggio niente male.

Un corto che potrebbe dare ottimi spunti per eventuali lungometraggi “sui generis”…

Ecco a voi: Perspective!

Cortometraggio Tedesco del 2014, vincitore del premio Best Halloween Short Film allo “Short4Dordt Filmfestival 2014“.

Trama e Genere:

Ad un primo sguardo il corto potrebbe apparire un po’ spoglio, vuoto e strano. La trama è impossibile da raccontare, ed è forse quello che disorienta di più lo spettatore. Il corto descrive una situazione. Un attimo. Ed è quell’attimo che cela in sé un’inquietudine anomala, rendendo originale una ripresa a camera statica di appena 2 minuti. Due minuti che bastano a far ricordare il corto stesso e far parlare di esso per diverso tempo. E’ un qualcosa che mancava, non tanto come idea, ma come realizzazione. Ho cercato a far entrare questi film in un genere preciso, ma non è facile. Potrebbe essere considerato un Ghost Movie, ma è una specie di spiegone di come spesso, il mondo reale e il mondo astrale, si possono congiungere fino ad accavallarsi, dando origine ad eventi difficili da spiegare con la scienza attuale.

Fotografia e Realizzazione:

Come detto in precedenza, la scena è girata con un’inquadratura fissa. Prima dal basso verso l’alto e dopo dall’alto verso il basso. Realizzata probabilmente con una fotocamera e con l’aiuto di una Go-Pro nella parte in cui i due mondi si incontrano sulle scale, facilita il lavoro del regista, facendo del tempo e dello spazio (molto ristretto e minimalista), il punto forte del cortometraggio. L’utilizzo di filtri sul verde/ocra e un’alta risoluzione danno quel che di “cinematografico” al momento descritto.

Produzione:

La regia è tutta merito di Casper, proprietario del canale YouTube “CinematicAction“. Il suo canale tratta soprattutto di HMSF, acronimo di Half Minute Short Films, dai toni molto comici e ridicoli come Parodie o Skecthes. Essersi cimentato nel genere horror in modo così tanto sopraffino, può portarlo lontano.

Prima di salutarvi, volevo lasciare qualche domanda rivolta a tutti quelli che mi seguono.

Calcolando che, fortunatamente, questa estate è strapiena di uscite di Film Horror nelle grandi sale cinematografiche, quali sono le vostre aspettative? Avete dei titoli che vi incuriosiscono più di altri? Avete già visto qualche nuovo horror e volete dire la vostra? Lasciate i vostri commenti sotto questo post.

Sarò felicissimo di potervi rispondere.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...