Mean Teddy. Il “2.0” Delle Fiabe.

Sì, amo i cortometraggi di animazione e sì, sono in qualche modo inquietato (ma allo stesso tempo attratto) dagli orsetti di peluche.

Potrete averlo capito anche dal cortometraggio che ho recensito: Tufty.

Zigazagando nella rete si riescono a trovare dei piccoli gioielli animati, con una potenza tale da far rabbrividire i grandi illustratori mondiali.

Purtroppo, questa volta, il mio caro amico “YouTube” mi ha dato buca. La scelta del regista del corto di utilizzare Vimeo va rispettata.

Buona visione:

La regia appartiene ad un nuovo filmmaker dal nome Tyler Novo, giovane Canadese dalle altissime potenzialità.

Fin dalle prime scene si vede l’alto livello artistico del disegnatore/regista. Scene all’apice dell’epico, una cura dei dettagli dei personaggi innovativa, pulito, che esula totalmente dal disneyano (cosa che apprezzo).

Purtroppo non sono molti i disegnatori che si distaccano dalla linea classica del maestro Walt Disney. Le Disney Art Accademy sono sparse uniformemente in tutto il globo e sono considerate tra le migliori scuole di illustrazioni del pianeta. Non a caso ne escono grandissimi disegnatori come Bill Schwab, character designer di “Frozen” e “Rapunzel“.

Ma il mondo ha bisogno di nuovi eroi. Oggi non risulta più credibile una storia alla Biancaneve. I bambini del nuovo millennio ricercano eroi veri, reali come le paure che aleggiano nella loro mente. E chi meglio di un orsacchiotto di peluche che, ogni notte, mentre noi dormiamo, si avventura nelle profondità del nostro “underbed” per sconfiggere gli incubi che potrebbero rovinare il sonno del nostro protetto? Un campo di battaglia sterminato, dove picche rugginose reggono teste mozzate di creature infernali, come monito o come trofeo di caccia. Il nostro protagonista, accompagnato dallo spirito di un orso anziano, combatterà senza esclusione di colpi per decretare chi sarà il vincitore e chi il vinto.

Questo, secondo l’idea del regista significa essere un orsacchiotto (dal titolo del corto, “Mean Teddy“). E’ uno sporco lavoro che ogni compagno di giochi deve compiere sperando, ogni volta, di riuscire a tornare nel letto del proprio padrone, sano e salvo.

L’assurdità di Mean Teddy è che, dopo soltanto 2 miseri minuti, ogni spettatore si chiederà quando uscirà un lungometraggio dello stesso calibro. E’ un caso di cortometraggio che dà dipendenza ed è una cosa strana. Molti dei corti che ho recensito sono stupendi alla prima visione, ma difficilmente qualcuno li vedrà più di una volta. Purtroppo è questo il mondo dell’horror ed ogni grande regista dovrebbe prendere esempio dai giovani filmmakers, riuscendo a capire che l’horror è bello perchè è horror. Sembra un ossimoro, ma non lo è. E’ un genere cinematografico che è o bianco o nero. Non ne puoi essere indifferente. O ti piace oppure no. L’animazione in questo caso aiuta, non dico di no, ma riuscire a compiere qualcosa di nuovo è l’obbiettivo che ogni regista dovrebbe prefissarsi.

Ci troviamo davanti ad un Esopo 2.0.

L’epica colonna sonora è stata realizzata utilizzando il programma Pro Scores, il più importante software di creazione musicale nel campo cinematografico.

In alto i calici per Tyler Novo, sperando che la sua carriera sia costellata di successi.

Vi do appuntamento a Venerdì 14 Novembre con il primo post realizzato grazie alla collaborazione con il blog Cronache Del Gatto Sul Fuoco dedicato ai videogiochi e ai giochi di ruolo horror.

Poi tutti davanti allo schermo settimana prossima per il nuovo “Trash…ort Of The Month“.

In più, come chicca del mese, pubblicherò anche la grande intervista fatta al regista Lee Boxleitner: autore di Daddy.

Annunci

3 pensieri su “Mean Teddy. Il “2.0” Delle Fiabe.

  1. Pingback: Mean Teddy. Il “2.0” Delle Fiabe. | Cronache del gatto sul fuoco

  2. Pingback: Mean Teddy. Il "2.0" Delle Fiabe. | Blog di cronachedelgattosulfuoco

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...