Skypemare. Un Grande Omaggio A Wes Craven.

Tra pochi giorni sarà Halloween.

Questo è il periodo dell’anno che adoro di più per molteplici motivi. Che sia perchè cade in contemporanea con Lucca Comics & Games. Che sia perchè arrivano i primi freddi della stagione, quelli che ti invitano a metterti sotto le coperte in compagnia di un Ciobar e di un ottimo film. Ma soprattutto perchè questa è la settimana in cui ogni piccolo, medio o grande filmmaker iscrive e presenta i suoi nuovi cortometraggi ai più grandi Horror Movie Festival di tutto il globo. Proprio in questi giorni inizia, a livello italiano, l’Interiora Horror Festival di cui già diversi mesi fa scrissi una recensione che vi invito a leggere cliccando qui.

Proprio in questi giorni, infatti, una favolosa novità “horrorifica” sta spopolando sul web.

Sono lieto di presentarvi: SKYPEMARE

In alto i pollici per questo piccolo grande capolavoro. Piccolo perchè è un cortometraggio, grande perchè dietro c’è una produzione con i contro cazzi.

Cortometraggio diretto da John Fitzpatrick, regista di Seattle, conosciuto per diversi documentari, cortometraggi e webseries tutti a livelli homemade.

Questa volta il nostro caro John, parte alla grande facendosi contornare da due tra le ragazze più belle e sexy del pianeta cinema: Cerina Vincent (Cabin Fever, Caliornication e The Walking Dead) e Annika Marks (The Sessions, Mona Lisa Smile e Grace). Giocando d’astuzia, il regista, ci presenta queste due ragazze in tenuta “da casa” con pantaloni attillati e magliette scollate, motivo per cui nei primi secondi del corto, restiamo incollati allo schermo.

Poco dopo, la trama, incomincia ad apparire intrigante e potente.

Personalmente, non ho mai amato i classici slasher/teen/college movies come Scream o le altre brutte copie (So Cosa Hai Fatto, Urban Legend, Sex Crimes etc…), anzi, ho sempre pensato che Scream fosse proprio l’errore cinematografico di Wes Craven (sarò fustigato e messo alla gogna in pubblica piazza). Sarà perchè avendo visto il film nel 1996 al cinema, avendo solo 14 anni, lo trovai scontato e a tratti ridicolo. Rivedendolo anni dopo, notai delle particolari stilistiche che hanno portato ad una corrente cinematografica che è perdurata per quasi 10 anni. Comunque, stavo dicendo, pur non avendo mai apprezzato quel tipo di film, SKYPEMARE, riesce a farsi piacere anche da uno come me.

John Fitzpatrick, giocando sui clichè del teenhorror e dell’horror in generale, crea un prodotto nuovo e coinvolgente. Ho detto nuovo, non originale. Le novità sonio molteplici ed ognuna di esse fa, di questo corto, un prodotto perfetto:

  • Ode all’attualità!: siamo nel 2014 e i computer e gli smartphone giocano un ruolo preponderante nelle nostre vite. Le governa, facendoci schiavi e adepti della tecnologia. Siamo i figli della “IGeneration“, quelli a cui basta avere una “I” davanti ad un prodotto per farci sentire membri di una setta di Status-simbolists. Fitzpatrick, fa una carrellata su tutto quello che è il nostro presente, ponendo le due attrici nell’attualità di una situazione domestica comune a tutti. Lo spettatore si può immedesimare nel cortometraggio, proprio perchè il regista descrive una situazione comune e generale.
  • Poppe! Ho detto Poppe!: è dimostrato che, mentre l’80% delle ragazze, guarda su youtube video di gatti cantanti e di cover della canzone di Frozen, i maschietti sono attratti da video di donne prosperose e di trailer cinematografici. Perchè non unire tutto insieme in un cortometraggio? Il pubblico è in delirio davanti alle forme perfette di Cerina e Annika. Intelligente e calcolatore il buon vecchio John che, scegliendo due tra le donne più attraenti del nuovo millennio, aumenta il suo pubblico..
  • Finalmente l’HD!: strano ma vero. Nel 2014 è ancora difficilissimo riuscire a trovare un cortometraggio, pur moderno che esso sia, in alta definizione. Questo è in HD ed è l’HD che ci permette di gustarci, senza nessun pixel, le scene significative del corto. La sagoma nera dell’uomo che appare alle spalle di Annika, risulta perfetta, ben definita, senza sgranature, permettendo di farci caso fin dalla sua prima apparizione. L’alta definizione fa comodo anche ai dettagli delle foto insanguinate, facendole sembrare vere.
  • Il prevedibile è imprevedibile!: il corto conclude in una maniera inaspettata. Fino a pochi secondi dai titoli di coda, la situazione più prevedibile, sembrerebbe quella del killer psicopatico che uccide tutte e due le ragazze. Una trama comune per un teen movie. L’imprevedibilità entra in scena alla fine quando si scopre che era uno scherzo di Halloween.

Ha tutte le premesse per essere il corto che è. Non a caso ha avuto nomination allo Screamfest Horror Film Festival, lo Shriekfest, al The Telluride Horror Show, al Dam Short Film Festival e ha vinto come Best Horror al Tri-Cities International Fantastic Film Festival.

L’unica pecca che ho trovato (devo dirla, mi dispiace…), è la parte di quello che io chiamo “lo scivolone”. Quando Cerina inciampa e cade ferendosi mortalmente al fianco, avrei preferito guardarmi il video di Frozen! Sicuramente John Fitzpatrick, con questo espediente, ha voluto fare un omaggio a Wes Craven. Ma è una cosa che odio con tutto il cuore. Rende ridicolo l’attimo di tensione massima del corto. E’ come vedere Ghostface di Scream che cade dalle scale, che prende le porte in faccia, che inciampa sui tappeti e sui divani. Un ottimo spunto per farci quello che è stato il primo Scary Movie, dove l’assassino è più il tempo che è per terra del tempo che usa per rincorrere la vittima.

L’unica critica in un corto che funziona e che è un ottimo preludio per la notte di Halloween.

Vi ricordo di non mancare l’appuntamento del 31 Ottobre, con la mia recensione (un po’ fuori dagli schemi…), del capolavoro pluripremiato “Lights Out“.

Annunci

Un pensiero su “Skypemare. Un Grande Omaggio A Wes Craven.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...